Perché utilizzare le piante Orticole Innestate:

Le piante da orto innestate sono realizzate innestando la varietà di riferimento su un portainnesto ibrido interspecifico.

L’innesto è una tecnica agronomica tradizionale che non ha nulla a che vedere con la manipolazione genetica.

Vantaggi delle piante innestate rispetto a quelle ottenute dal seme:

Melanzana: tolleranza alle malattie fungine del suolo (Phytoptora e Verticillum), migliore tolleranza alle basse temperature, miglioramento della qualità del frutto e incremento di produzione.

Anguria: maggiore resistenza la patogeni del terreno, maggiore tolleranza agli stress termici ( freddo e caldo), maggiore tolleranza alla salinità, incremento produttivo, maggiore pezzatura.

Melone: tolleranza alle malattie fungine del suolo, aumento della pezzatura, incremento di resa, maggiore tolleranza al freddo, ottimo vigore vegatativo.

Peperone: possibilità di produrre anche in terreno infettato da fungi del suolo, tolleranza al freddo alla salinità e al marciume apicale.

Pomodoro: buona protezione da Fusarium, modularità del vigore vegetativo a secondo delle esigenze qualitative e dei cicli produttivi, incremento di pezzatura, superare meglio i mesi freddi e allungare il ciclo di produzione

Visualizzazione di tutti i 14 risultati