Piante repellenti per le zanzare

Le zanzare sono gli insetti più temuti durante il periodo estivo, anche se piccoli, hanno una notevole capacità grazie al loro apparato boccale, presente solo nelle femmine di pungere altri animali e prelevarne i fluidi vitali ricchi di proteine, le quali sono necessarie per portare a termine la maturazione delle uova.

Ci sono svariati modi riguardanti i rimedi contro le zanzare, tra questi, i più diffusi sono legati all’utilizzo delle piante. Queste ultime oltre ad essere un “repellente naturale“  sono facili da coltivare sia per uso esterno che interno.

Le migliori piante antizanzara sono le seguenti:

  1. Incenso (Plectranthus coleoidesclassificato talvolta come Plectranthus forsteri è un arbusto sempreverde, strisciante e ricadente che a primavera produce fiorellini azzurri. Viene apprezzata anche per il caratteristico e gradevole profumo di incenso che emanano le foglie e che conferisce la caratteristica di pianta antizanzare.
  2. Gerani (gerani profumati, geranio ricadentegeranio zonale ) piante molto diffuse e apprezzate sia per la bellezza dei suoi fiori che per la facilità che ha di essere coltivata infatti richiedono poche cure e restano ornamentali per diversi mesi ed è proprio questo il motivo del suo grande successo tra balconi e terrazze. L’odore emanato da queste piante è considerato un potente repellente naturale contro le zanzare e moscerini. Tra tutte le varietà di gerani quella più consigliata è il Pelargonium odoratissimum, chiamato comunemente geranio odoroso. Le sue foglie hanno la caratteristica di emanare un odore molto pungente in particolar modo se sfiorate il quale risulta essere molto fastidioso per le zanzare. Si tratta di una pianta che cresce abbondantemente sia in vaso che in giardino, predilige un terreno da giardino con torba, sabbia e concime maturo, richiede annaffiature abbondanti nel periodo di maggior sviluppo.
  3. Catalpa Comune (Catalpa bignonioides) oglie molto grandi, verde tenero, a forma di cuore. Fiori bisessuali, grandi, tubolari-campanulati con 5 lobi, profumati, colore bianco con fauce gialla e porpora, riuniti in grandi pannocchie erette di 20 cm e oltre. Fioritura: maggio-giugno.
  4. Agerato ( Agerato houstonianum ) l’Ageratum è un genere di circa 40 specie di annuali, perenni e arbusti originarie delle aree tropicali e temperate-calde del nord America e sud America. Questa pianta garantisce un’azione repellente contro le zanzare in quanto contiene cumarina, una sostanza sgradita per le zanzare. Le sue foglie possono essere raccolte e schiacciate per aumentare l’odore e di conseguenza, quindi, la sua efficacia.
  5. Citronella ( Cymbopogon citronella ): originaria dell’Asia meridionale, si tratta di una pianta erbacea perenne, sempreverde. L’odore emanato da questa pianta è in grado di “nascondere” l’odore della nostra pelle, confondendo quindi le zanzare. Esiste una grande varietà di Citronella, ma le più utilizzate per la produzione di repellenti anti-zanzara sono: la Cymbopogon Nardus e la Cymbopongon Winterianus. La Citronella, si può trovare anche sotto forma di candele profumate, però la pianta risulta essere molto più efficace perché possiede un odore più marcato. Questa pianta, predilige luoghi soleggiati o semi-ombreggiati, perché risente del freddo, quindi è bene che durante la stagione invernale, la pianta oltre ad essere in vaso, venga tenuta all’interno. La pianta deve essere irrigata con regolarità, bagnando il terreno sino in profondità