Ruggini bianche

Fitoiatria: Funghi: Ruggini bianche

Vengono causate da funghi appartenenti ai generi Albugo e Entyloma. Si manifestano con la comparsa sulle foglie di piante erbacee, di vescicole bianche o bianco- verdastre che ricordano, per l`aspetto e non per il colore, quelle prodotte dalle ruggini vere. A maturità, da tali vescicole, esce una polvere biancastra, costituita dalle spore dei patogeni. Le piante più colpite disseccano. Fra le colture più sensibili alle ruggini bianche ricordiamo: arabis, calendula, dalia,fiordaliso, portulaca, violaciocca.

La malattia è favorita da andamenti climatici piuttosto freddi e piovosi.
DIFESA

Si consiglia la distruzione immediata delle parti infette e la non eccessiva annaffiatura delle piante a rischio. È necessaria la sterilizzazione del terreno con formalina o metam-sodio.

Per la lotta chimica contro Albugo risultano efficaci:

– Fenilammidi: benalaxil, metalaxil;
– Alcoilfosfonati: fosetil-alluminio;
– Isoftalonitrili: clortalonil;
– Sali di rame: ossicloruro rameico.

Contro Entyloma:
– Ditiocarbammati: tiram, ziram.